Skip Navigation LinksConsultorio-familiare

​​logo consultorio.jpg​​​CONSULTORIO FAMILIARE​​​

Il Consultorio di Comunità familiare nasce come movimento di solidarietà tra famiglie ed inizia la propria attività nel 1972. Esso offre un servizio di consulenza di coppia e di famiglia ed un servizio di mediazione familiare.

> SERVIZIO DI CONSULENZA FAMILIARE
E' un'occasione di riflessione per le coppie o le persone confrontate con difficoltà familiari e/o relazionali.
​​​​
Il consultorio tratta le seguenti problematiche:
- relazioni di coppia
- rapporti tra genitori e tra genitori e figli
- separazione o divorzio
- relazioni con altri parenti
- difficoltà personali e relazionali.

Il consultorio accoglie:
-  le persone
-  le coppie
-  le famiglie che liberamente ne fanno richiesta.

Ad esse offre:
- l'informazione, la consulenza e la terapia su aspetti psicologici, educativi e sociali della coppia o della famiglia
- la possibilità di esprimersi, di ascoltare, di riflettere, di riconsiderare la propria situazione personale e/o relazionale
- la terapia congiunta familiare.

Il consulente familiare è un professionista (psicologo e/o psicoterapeuta) formato e qualificato, vincolato al segreto professionale, che accoglie le persone per aiutarle a chiarire i termini del conflitto e a trovare le risorse per raggiungere un nuovo equilibrio.

> SERVIZIO DI MEDIAZIONE FAMILIARE
Alla coppia che decide di separarsi, Comunità familiare offre un accompagnamento attraverso il servizio di mediazione familiare.

Obiettivi
- affrontare sia gli aspetti pratici sia quelli emotivi e relazionali relativi alla separazione
- realizzare un progetto educativo condiviso che tenda a garantire ai figli relazioni stabili e positive.

Il mediatore familiare è un professionista qualificato, vincolato al segreto professionale, equidistante e senza potere decisionale che accoglie  la coppia per:
- identificare meglio le risorse,  le difficoltà e i bisogni di ognuno
- aiutare entrambi a trovare accordi - temporanei o durevoli - che rispondano al meglio ai bisogni di ogni membro della famiglia e in particolare a quelli dei figli.

Quando
Di regola la mediazione familiare avviene prima della separazione. E' attivabile anche quando già si vive separati e/o quando è in corso la procedura legale. In tal caso è richiesta una tregua giudiziaria. Può avvenire dopo il divorzio o la separazione legale quando intervengono fattori che non consentono ai genitori di adempiere agli accordi presi e che richiedono una ulteriore modifica dell'organizzazione familiare.

Protocollo degli accordi e convenzione
Sulla base degli accordi presi dalla coppia il mediatore può redigere un protocollo scritto che regola una separazione di fatto, rispettivamente una convenzione da inoltrare alla Pretura competente con l'istanza di separazione o di divorzio.

Richiesta
La coppia, in piena libertà e su basi volontarie, richiede telefonicamente un colloquio per attivare il servizio di mediazione familiare.
Accertate le premesse favorevoli alla mediazione, la coppia stipula con il mediatore un accordo che definisce gli obbiettivi e le condizioni della mediazione.

Ascolto dei figli minorenni
L'ascolto del minore, previsto dalla legge (art. 298 Codice di procedura civile), avviene su mandato del Pretore. Può aver luogo durante la mediazione familiare.

I servizi di CONSULENZA e MEDIAZIONE familiare
-   sono aperti a tutti
-   sono assicurati da operatori specializzati che ricevono su appuntamento.
E' richiesta una partecipazione finanziaria commisurata alle possibilità degli utenti secondo un tariffario approvato dal Dipartimento delle istituzioni.
La redazione della convenzione e degli accordi di mediazione è fatturata separatamente.
In casi particolari le prestazioni sono gratuite.

Il consultorio familiare
-   è riconosciuto dallo Stato
- è parzialmente sussidiato in base agli artt. 75a - 75g della Legge d'applicazione e complemento del Codice civile svizzero, del 18 aprile 1911.
E' gestito dall'Associazione Comunità familiare.





                                                            Per maggiori informazioni:                  

Consultorio familiare 

Via Trevano 13 
6904 LUGANO
Tel.: 091 923 30 55​

Viale Stazione 2
6500 BELLINZONA
Tel. 091 826 21 44


Il Consultorio organizza inoltre:

Gruppi di parola - Consultorio Cf.pdf

Rivolto a figli di genitori separati e/o divorziati

Gruppo genitori.pdf

in collaborazione con Antenna ICARO. Gruppo rivolto ai familiari di persone confrontate con l'abuso di sostanze stupefacenti​


Rapporto di attività:​



Seminario 15.02.2017

FELICITA' E CITTADINANZA

Il difficile equilibrio tra benessere individuale e benessere collettivo

Seminario Consultorio Cf 15.02.2017.pdf

Tagliando iscrizione.pdf





IQNet.jpg                  9001_quaTheDa_gm_it copia.jpg